Night Routine: lo strumento per raggiungere i tuoi obiettivi

night-routine
night-routine

II parte. Le Night Routine ovvero come raggiungere qualsiasi obiettivo prefissato, a breve o a lungo periodo.


In questo articolo parlerò delle Routine da fare la sera prima di andare a letto. L’obiettivo, oltre a descriverle, è capire quanto è importante un buon sonno per svegliarsi energici il giorno seguente così da iniziarlo al meglio con le Morning Routine descritte in questo articolo e riassumibili nell’acronimo SAVERS, quindi:

A: affirmation – vedremo quando è importante definire e ripetere ogni giorno la tua Vision e le affermazioni che la sostengono

V: visualisation – ovvero chiedere e visualizzare nitidamente la nostra Vision o una o più affermazioni così da obbligarci a porre il focus sulle cose che veramente vogliamo

E: exercise – l’attività fisica, anche se breve ha innumervoli vantaggi sulla psiche oltre che ovviamente sul corpo, specialmente se svolta appena svegli

R: reading – leggere e documentarsi: anche se non sempre si ha il tempo il mattina di farlo è importante ritagliarsi del tempo per il proprio arricchimento, anche la sera

S: scribe – scrivere, come faccio io con questo Blog, aiuta a elaborare meglio i pensieri e rendere le proprie aspirazioni concrete a se stessi e agli altri. Anche l’utilizzo di un’agenda per una scrittura privata dei propri obiettivi va benissimo.

Un altro consiglio è quello di preparare la scrivania ordinando le tue cose, la tua stanza, la casa. Andare a dormire, e soprattutto, svegliarsi in un ambiente accogliente è fondamentale per approcciare la giornata con il piede giusto. Setta la temperatura correttamente in modo da non trovare gli ambienti per il giorno dopo troppo freddi o troppo caldi

Anticipa la cena di 3 ore e bere l’ultimo caffè almeno 10 ore prima. Tisane ed infusi possono essere una buona abitudine per rilassare corpo e mente.

La cosa fondamentale è almeno 30 minuti prima di addormentarsi è spegnere le luci blu (quelle dei monitor per intenderci). Io da circa 4 mesi ho rimosso i Social Network e posso assicurarvi che il non usarli aiuta a rilassarsi, oltre a permettere di utilizzare il tempo in modo proficuo, ad esempio leggendo, guardando un bel film o dedicando del tempo ai propri cari.

Potete utilizzare anche delle applicazioni che permettono di dormire meglio e svegliarsi riposato con la sveglia intelligente come ad esempio Sleep Cycle. Quest’app analizza i tuoi schemi di sonno e rilevando il russio, il parlare nel sonno, la tosse e altri suoni. Qui la puoi trovare su Google Play o su App Store.

Come al solito puoi scaricare il template delle Routine qui, stampale in quantità così da averle per i prossimi 22 giorni che sono il minimo sindacale per poter beneficiare di qualche beneficio e magari raggiungere qualche obiettivo. In fondo all’articolo troverai, previa registrazione, anche un terzo e ultimo template che ti permetterà di monitorare lo svolgimento su base mensile delle Routine della Sera e della Mattina.

Ma noi di obiettivi per raggiungere la nostra Vision – andare in pensione a 55 anni, ne abbiamo tantissimi!

Ora che hai fatto il tuo massimo per predisporti al sonno veniamo alle attività da fare prima di addormentarsi. Idealmente è meglio farle dopo cena ma come per qualsiasi cosa conta come per te è più comodo.

Data

Ebbene sì, scrivete la data: per ogni giorno dovrete avere due compilazioni, quella del Mattino e quella della Sera.

Questo vi aiuterà anche a mantenere il ritmo e rileggendole a distanza di tempo sarà più facile ripercorrere tutti i traguardi raggiunti che vi daranno una carica enorme.

Il compiacersi della propria forza di volontà e determinazione è uno sprono invincibile a spostare sempre più in là l’asticella della zona di comfort.

Gli obiettivi raggiunti oggi

Elencare ciò che hai raggiunto non è solo una mera enucleazione di conquiste. Serve per indurci a celebrare le piccole vittorie di oggi, anche con un premio concreto per noi.

Questo atteggiamento, chiamato anche la scienza della celebrazione, permette al nostro cervello di sentirsi premiato per quello che ha fatto e secernere le benefiche dopamine che ci rendono felici e appagati e predisporci ottimisticamente al giorno che viene.

Questo inoltre consente di imprimere nel cervello ciò che abbiamo fatto per ottenere in futuro quel risultato e replicarlo, replicarlo, replicarlo finché non diventi un pattern, un gesto abituale e che richieda col tempo sempre meno sforzo.

Esprimere gratitudine per ciò che ho ricevuto oggi

Da qui potete scaricare il template delle Night Routin da compilare quotidianamente con tutto quanto vi serve per poter fissare e monitorare il raggiungimento dei vostri obiettivi che vi porteranno a raggiungere la vostra Vision.

Al contrario della soddisfazione per qualcosa che abbiamo ricevuto che è un meccanismo emotivo automatico la gratitudine va coltivata e allenata. Anche io facevo fatica all’inizio a trovare degli eventi capitati durante la giornata che mi dessero motivo di riconoscenza. Eppure facendoci caso questi ti travolgono e ti ritrovi a esercitare uno dei più affascinanti e produttivi esercizi in grado di modificare in meglio il tuo pensiero.

In primis la gratitudine di protegge dallo stress perché l’atto di riconoscere quello che si ha come fonte di ricchezza ha il magico potere di abbassare i livelli di cortisolo, che è causa di diverse patologie, dalla pressione alta alle cardiopatie.

Altri benefici sono quelli di porre l’attenzione sulle cose di valore per noi e instradarci nel coltivare relazioni e comportamenti che ci avvicino a esse, rafforzare la nostra fiducia in noi e proteggerci da emozioni negative.

Gli obiettivi di domani

Inizia a buttare giù gli appuntamenti più importanti di domani che siano lavorativi, personali o relazionali. Guarda velocemente l’agenda e metti giù gli obiettivi non tanto in ordine cronologico quanto per difficoltà, dai più impegnativi a quelli più semplici.

Fare questo esercizio ci permette il giorno dopo di aver in parte già fatto quei task, perché nella notte il cervello ha lavorato per noi, ha riorganizzato le sue informazioni riportando quelle da usare il giorno dopo a un livello di consapevolezza maggiore. Nelle Morning Routine questi ti verranno automatici e razionalmente inizierai durante le successive ore a delineare meglio le azioni che compirai per raggiungerli. Quando saranno alla scrivania dovrai solo ricopiare quello che hai pensato mentre i tuoi colleghi staranno lì ancora a capire da che parte sono girati. Non male grazie a 10 minuti di attività (5′ alla sera e 5′ al mattino) vero?

Gli obiettivi personali e personali non richiedono di solito tutta questa pianificazione, vero? Pensa quindi con pochi minuti al giorno puoi ottimizzare il tuo tempo e trovarne per te stesso e per i tuoi familiari, amici o perché no, persone con cui hai mai avuto a che fare prima per mancanza di tempo e ora puoi iniziare a conoscere.

Le azioni del risveglio

Spuntare gli esercizi che farete il giorno dopo è utile a entrare nell’ottica che il mattino seguente dovete dedicare del tempo a voi, nel silenzio e nella tranquillità. Domani dedicherete almeno l’80% del tempo ad altri, che siano i vostri clienti, il vostro capo, i vostri figli e mogli: è fisiologico che le ore migliori della giornata le dedicate a voi stessi, pena non avere l’energia e il benessere per fronteggiare tutti gli impegni che avete.

Non importa quanto siete fiacchi la mattina e non avete voglia di scendere dal letto. Con le Routine della sera e un riposo corretto e gli obiettivi impostati vi alzerete col piede gusto e sarà più facile essere ottimisti e accoglienti verso quello che il giorno vi riserverà. Ricordate, tutto questo non avviene da un giorno all’altro: vi dovrete applicare e i primi tempi anche impegnarvi con voi stessi a farlo: i benefici non tarderanno ad arrivare.

Se volete, ricorrete a questo escamotage: coinvolgete i figli, le mogli o i vostri genitori a verificare se mantenete l’impegno preso davanti a loro; questo sarà un motivo in più per creare la vostra routine di ferro. Per il dettaglio degli esercizi del mattino in questo articolo trovi una spiegazione per ognuno ma nessuno ti impedisce di modificarli

Le 13 affermazioni magiche

Ti rimando all’articolo della parte I per una spiegazione su come compilare le 13 affermazioni nel modo corretto per liberare il tuo potenziale e ottenere tutto quanto tu voglia dalla tua vita. Qui rimarcherò 2 concetti chiave.

Tutti noi abbiamo pensieri negativi su noi stessi e su come viviamo le nostre vite a volte, il che è del tutto normale: le affermazioni quando scritte, pronunciate o recitate a noi stessi hanno il potere di cambiare il modo in cui pensiamo e agiamo nelle nostre vite in modo positivo, possono cambiare le nostre emozioni, alterare i nostri comportamenti e rivalutare le nostre convinzioni. In definitiva, possono aiutarci a raggiungere i nostri obiettivi nella vita.

I vantaggi delle Affermazioni sono infiniti, hanno aiutato una moltitudine di persone in tutto il mondo a realizzare grandi cose, ma, cosa più importante, possono aiutarti a fare cambiamenti positivi nella tua vita.

Le affermazioni hanno il potere di motivarti ad agire su determinate cose, ti aiutano a concentrarti sul raggiungimento dei tuoi obiettivi nella vita, ti danno il potere di cambiare i tuoi schemi di pensiero negativi e sostituirli con schemi di pensiero positivi, ti aiutano ad accedere a un nuovo sistema di credenze , ma soprattutto, le affermazioni possono riaffermare la positività nella tua vita e aiutare a ritrovare o aumentare la fiducia in te stesso.

Affinché le Affermazioni funzionino veramente, devi ripetere l’affermazione ogni giorno e credere veramente nelle parole che stai dicendo. Ad esempio “Io amo me stesso in ogni sfaccettatura”. Questa è un’affermazione mirata ad aumentare la tua autostima e la tua autostima, ma devi credere in questa affermazione e ripeterla da 2 a 5 volte al giorno secondo lo psicoterapeuta Dr Ronald Alexander dell’Open Mind Training Institute.

Le affermazioni sono insomma uno strumento potente e che cambia la vita, usale con saggezza.

Vision

Gutta cavat lapem – dicevano i nostri antenati latini. Una goccia che stilla giorno dopo giorno scava la pietra. Il concetto è proprio questo e della stessa semplicità.

Non importa quanto grande o irrealizzabile possa essere il vostro sogno. Il mio, come sapete è quello non solo di andare in pensione a 55 anni ma di aiutare altri a farlo per far sì che più gente possibile possa investire del tempo per sé e per gli altri ad un’età accettabile senza dover arrivare alla soglia dei 70 anni per fare qualcosa per la società in cui vive. Ditemi se questo non è un megalite.

Eppure, giorno dopo giorno, instillo nel mio pensiero l’idea che questa visione sia possibile. La visualizzo ogni sera, ogni mattina e appena prima scrivo tutti i sotto obiettivi che mi porteranno a raggiungere il mio sogno. Questo rende la mia convinzione ancora più grande e più autentico il darmi completamente a essa.

Del resto, per fare un paragone con l’ambito IT in cui lavoro, ogni elefante può diventare un carpaccio. Unica condizione, una determinazione affilata e il saper spacchettare il nostro lavoro in tanti piccoli passaggi per arrivare al nostro obiettivo che permettono un controllo rapido delle nostre performance e soprattutto una gratificazione costante verso il nostro impegno e dedizione.

Tieni traccia delle compilazioni

Senza tracciare l’avanzamento giorno per giorno delle routine sarebbe difficile misurare la propria diligenza e quindi determinazione. Qui di seguito troverai un pdf da scaricare su cui segnare ogni giorno del mese gli esercizi svolti tra morning e evening routine con l’obiettivo di avere ogni mese il tabellone più compilato possibile e raffrontarlo poi con l’andamento del mese dal punto di vista delle realizzazioni che ha portato.

tabella per tracciare i progressi di crescita personale

Conclusioni

Queste in breve le routine della sera che seguo ogni giorno per raggiungere il mio super obiettivo di andare in pensione a 55 anni e aiutare le persone a fare altrettanto. Richiedono un piccolo impegno all’inizio per prendere il via e proprio all’inizio sarà più dura. Per questo ribadisco di iniziare gradualmente e di alzare via via il tiro. Scegliete quelle più congeniali per voi e nei primi giorni di tarare il vostro ciclo circadiano intorno a questi 2 momenti cruciali. Riposo sufficiente e voglia di migliorarsi faranno gran parte del lavoro. Dopo il primo mese di routine potrete già nell’ordine:

  • riconsiderare la Vision che avete impostato ed eventualmente limarla o rivederla
  • contare e festeggiare per tutti gli obiettivi raggiunti nel primo mese
  • constatare come il mattino vi trovi più energici e ottimisti verso ciò che il giorno vi riserverà
  • stupirvi di come quegli esercizi fisici ora non vi pesino più come prima e alzare un po’ l’asticella

Potete scaricare in calce anche un calendario che vi aiuterà nei primi 30 giorni a tracciare la vostra dedizione. Vedrete come dopo i primi giorni le compilazioni si faranno più complete e sarà una carica di autostima enorme per continuare a perfezionare il vostro segreto per andare in pensione a 55 anni.

Ehi tu 👋 è tempo di migliorare

Iscriviti per ricevere contenuti esclusivi come:

- dritte su come investire in crypto, ETF, azioni o Bond

- life & work coaching Add block

- consigli su come generare rendite passive (affitti, self publishing, Staking ecc ecc)

Leave a Reply

Your email address will not be published.